Si nasci u previti pasci, si mori u previti godi, si ti mariti u previti mbiti!

I proverbi, calabresi nel nostro caso, sono un patrimonio inestimabile, ciò che rimane dall’esperienza dei nostri avi e per quanto tale bisogna continuare a tramandare e far sapere alle future generazioni nel ricordo delle nostre radici identitarie, questo è anche quello che Asfalantea si prefigge nel sul contributo alla comunità. Oggi è la volta di: “Si nasci u previti pasci, si mori u previti godi, si ti mariti u previti mbiti!” letteralmente, quando nasci al prete devi dare, quando muori il prete gode, se ti sposi al prete inviti. Questo detto sta a significare che nelle occasioni cruciali della vita al centro sta sempre il prete, più in generale la chiesa, con le funzioni religiose capace di farsi vicino alle gioie e alle sofferenze degli altri, vicini e lontani, credenti e non credenti e viene ringraziato, esprimendo affetto e stima, con un piccolo ricompenso e soprattutto il grazie va detto con la preghiera e nella preghiera.

🇮🇹 Calabria Nto Cori ❤️ 🤝🏻

Seguici anche su:
Facebook
Youtube
Tiktok
asfalantea.it



Condividi con

Lascia un commento