Credenze in Africa che lasciano a bocca aperta gli italiani

Ci sono molte credenze superstiziose in Africa che potrebbero sembrare sorprendenti o addirittura scioccanti per qualcuno che viene dall’Italia o da un altro paese occidentale. Ecco alcuni esempi:

  • Credenza nella stregoneria: in molte culture africane esiste la credenza nella stregoneria o nella capacità di alcuni individui di usare poteri magici o soprannaturali per danneggiare gli altri. Questa convinzione può portare ad accuse di stregoneria, che possono avere gravi conseguenze per l’accusato.

 

  • Credenza negli spiriti degli animali: molte culture africane credono che gli animali abbiano spiriti o anime e che questi spiriti possano possedere gli umani o influenzare il loro comportamento. Ad esempio, in alcune culture si crede che una persona possa essere posseduta dallo spirito di un coccodrillo o di un serpente.

 

  • Credenza negli spiriti ancestrali: molte culture africane credono che gli spiriti degli antenati possano influenzare la vita dei vivi e che debbano essere onorati e rispettati attraverso rituali e offerte.

 

  • Credenza nel potere di ciondoli e amuleti: molti africani credono che certi oggetti, come ciondoli o amuleti, possano fornire protezione o portare fortuna. Questi oggetti sono spesso realizzati con materiali naturali, come ossa di animali o radici di piante.

 

  • Credenza nel malocchio: in alcune culture africane, si crede che una persona possa causare danni agli altri semplicemente guardandoli con invidia o gelosia. Questa convinzione è nota come “malocchio” e può portare all’uso di incantesimi o altre misure protettive.


Condividi con

Lascia un commento